I leader politici che hanno ricevuto Greta (Thunberg) sono stati molto criticati, ma lo è stato soprattutto Papa Francesco. In questo caso faccio fatica a capirne i motivi. Il pontefice, dal primo giorno del suo insediamento, si è dichiarato sensibile alla causa ambientale . La sua enciclica del 2015 “Laudato si’ ” ( titolo in omaggio a S.Francesco ed il suo “Cantico delle creature“) parla esplicitamente di rispetto per l’ambiente ed auspica un cambiamento del nostro stile di vita. In più ha sempre sostenuto i giovani. Quindi : 2 + 2 .. . E chi ha storto il naso dicendo che “avrebbe fatto meglio ad ospitare i poveri” vorrei fosse più preciso. Il “capo mondiale dei poveri” o tutti quanti ? Secondo l’ultimo rapporto della FAO ci sono 820 milioni di persone nel mondo che soffrono la fame (leggi qui). Mi sembrano abbastanza indigenti , ma forse starebbero un po’ strettini in Vaticano. Chi sostiene queste opinioni non si rende conto che proteggere l’ambiente è difendere i più deboli . Invece, sono pienamente d’accordo con chi sostiene che Greta non sia una Santa . Certo che non lo è ! E perché dovrebbe esserlo ? Se i Santi fossero gli unici ad avere il diritto di essere ascoltati, allora ci sarebbero parecchie scene mute . E poi la storia insegna che non è una garanzia. Oltre ai numerosi martiri , sarà mai vissuto sulla Terra qualcuno più giusto di Gesù Cristo ? Eppure non mi risulta abbia avuto un grande ascolto in vita. Greta è una persona ed in quanto tale soggetta ad errori come tutti (siamo sempre indulgenti con noi stessi , ma pretendiamo da chi si espone che sia integerrimo). In più è una teen-ager e potrebbe avere dei “colpi di testa”. Ad esempio, se si innamorasse e decidesse di mollare tutto, cosa accadrebbe ? Sarebbe tutto cancellato ? Sono convinto di no . Ormai non guardo più i confronti elettorali in TV perché si sono ridotti ad una sorta di duello verbale tra 2 persone in cui prevale il più “forte”. Siamo abituati a mitizzare i singoli per il loro aspetto, carisma o potere, spesso mettendo in secondo piano le loro idee. Sono le idee che contano, non importa chi le sostiene. E tutti dovremmo appropriarci di quelle che riteniamo giuste e cercare di diffonderle. Ormai Greta non è più sola con un cartello. Ci sono migliaia di ragazzi (e non) che condividono la sua visione. Questa è una grande risposta per tutte le persone convinte che i giovani d’oggi (i millennials) siano solo bamboccioni buoni a giocare col cellulare. Gli adulti devono credere in questi ragazzi e nei propri figli. Ma soprattutto devono aiutarli . I gretini (che spesso vengono presi in giro per la facile rima) sono tutt’altro che stupidi ed hanno alzato la voce per farsi sentire. Non c’è un’età in cui si diventa persone. Lo si è da appena nati e loro hanno gli stessi diritti degli adulti di manifestare per il futuro (probabilmente ne hanno di più). Lo dico con un po’ di vergogna perché alle superiori non ero proprio un’attivista , ma vorrei poter tornare indietro con gli anni (oltre agli ovvi motivi) per essere un gretino .

Pubblicato da paol1

@paoloandreuccetti1973

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: