Anche se non ho un profilo mi sono convinto ad aprire una pagina Facebook per far conoscere il Blog. I social network restano il mezzo più veloce per diffondere foto, pensieri, eventi ed anche i miei post. Quando la pagina “sponsorizza” il sito, l’immagine proposta è il logo con il titolo e lo slogan scelto per spiegarne i contenuti. Non è semplice sintetizzare tutti i concetti che si vogliono esporre in una frase; a volte non ci riesco nemmeno nelle 700 parole circa dei miei articoli. Quella scelta da me, “siamo certi di avere tutto il tempo che vogliamo ? “, non dovrebbe esprimere catastrofismo. Anzi, uno sprone a migliorare. All’inizio sullo sfondo c’era Homer Simpson proprio per “alleggerire” il tutto e dare un tocco di autoironia. Poi mi hanno fatto notare che poteva sembrare una cosa goliardica e l’ho modificata. La figura attuale mi è parsa piena di speranza e di significato : il destino del mondo è nelle nostre mani ! Lo stesso titolo “un futuro per i nostri figli” non si riferisce letteralmente solo ai bambini, ma a tutte le prossime generazioni. Detto questo, un signore (che non conosco) alcuni giorni fa ha commentato la mia provocatoria domanda scrivendo : “se Dio lo vuole, si”. Apprezzo molto tutti quelli che mi hanno dato un po’ della loro attenzione, anche se in disaccordo. Il commento in questione, però, mi ha fatto nascere delle riflessioni . Esprimeva disappunto, fatalismo o era l’opinione di un credente ? Ho fatto tutti i sacramenti, ma non posso definirmi un cristiano. Sarebbe più corretto dire agnostico . Comunque credo più in Gea, cioè nella Terra come gigantesco essere che vive e soffre per le nostre azioni, rispetto ad un Dio creatore. Questo non significa essere contro le religioni ed ho grande rispetto per chi ha fede, qualunque sia. Forse non era l’intento del commentatore, tuttavia è già capitato di sentirmi dire di non preoccuparmi troppo delle cose terrene; basta rispettare i comandamenti, andare a messa, pregare e di sicuro dopo la morte ci spetterà il Paradiso con i buoni. Ritengo ci siano nuove problematiche e “nuovi” peccati rispetto ai tempi in cui sono stati scritti i testamenti. A questo riguardo, senza voler essere blasfemo, ho pensato ad un immagine allegorica . Considerando il pianeta come la nostra casa, potremo semplificare la condizione umana in due categorie. Nel caso dei non credenti l’uomo è il proprietario e nessuno vorrebbe mai sporcare o danneggiare la propria abitazione, a meno che non ne abbia altre migliori a disposizione (e noi non ne abbiamo). Per chi crede, invece, la situazione cambia. Il proprietario di tutto è Dio e noi siamo solo i fruitori. Così, il posto in cui viviamo ci è stato affidato per utilizzarlo, ma non per distruggerlo. Come potrebbe reagire un locatore alla noncuranza e alla maleducazione degli inquilini ? Preferirebbe affittare a qualcuno che lo chiama frequentemente per fargli sapere quanto lo stima e intanto gli rovina la casa, o a chi non si fa mai sentire, ma si preoccupa di restituire in buone condizioni ciò che ha usato, pronto per i nuovi inquilini ? Probabilmente l’ideale sarebbe unire entrambe le cose, ma dovendo scegliere ci sono pochi dubbi . Chi ha veramente fede (e non si può acquistare al supermercato !) è giusto porti avanti con forza le proprie idee. Vorrei soltanto che anche il rispetto per l’ ambiente venisse considerato una priorità per i cristiani, come sostiene papa Francesco dal primo giorno del suo pontificato. Quando facevo catechismo le suore mi hanno insegnato che “cantare equivale a pregare due volte”. Allora, penso che oggi impegnarsi per il pianeta (o il creato) possa valere anche di più.

Pubblicato da paol1

@paoloandreuccetti1973

Unisciti alla discussione

1 commento

  1. Complimenti per la scelta del l’affresco, significativa pittura che non deve fare dimenticare ” la creazione”, che siamo NOI…mmqualsiasi sia la credenza, spirituale o scientifica. Michelangelo Buonarroti era tutto.. scultore, pittore, architetto del Rinascimento italiano, Incredibile talento!!! In Brasile nel 1500 c’erano ancora gli indios, e lui ha dato alla luce David!!!
    Ritornano alle parole di Paolo, che mi piace sempre tanto leggere, sono pienamente d’accordo, non perché ci sia una ragione, ma perché con il passare degli anni informandomi più approfonditamente, sono arrivata alla mia conclusione, che esiste la scienza. E io credo alla scienza!!
    Quando ero piccola c’e stata una occasione che avevo una verifica e non mi ero preparata, ho chiamato mia nonna che da buona italiana tradizionale, era molto credente, e glielo chiesto se pregava per me!! Ma con intensità e concentrazione!! Dopo l’esame mi è sembrato strano che la mia richiesta non è stata esaudita….. Mi è andata male la verifica 🙄, eppure nonna Margherita pregava sempre e tanto perché non è riuscita a farmi aiutare!!
    Ovviamente la mia giovane età non permetteva di farmi capire.
    Qui, mi collegherei alle parole del signore che ha detto a Paolo, “se Dio lo vuole, si”.
    Non è un punto di vista, ma una necessità, la priorità che dobbiamo avere è preservare l’ambiente in cui viviamo.
    L’uomo sta distruggendo il pianeta terra!!!
    Paolo ottima scelta aver aperto un profilo, i social network ci avvicinano. Ci permettono di condividere pensieri, emozioni, sentimenti, momenti con gli altri. Si immortala un momento, una frase, un parere e possiamo metterci in discussione e riflettere.
    Ti seguirò…

    Piace a 2 people

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: